Preparazione mentale e alimentare? Si, grazie

Preparazione mentale e alimentare? Si, grazie

Parte alla Mongodi Tennis Academy un nuovo progetto dedicato agli allievi che saranno seguiti da psicologo e nutrizionista

Preparazione mentale e alimentare? Si, grazie. E’ la nuovissima proposta  che la Mongodi Tennis Academy ha pensato per i suoi atleti: fornire supporto sia da un punto di vista mentale che della nutrizione.

“Sapete, penso che non conti solo la voglia di eccellere, ma la volontà e la costanza di prepararsi ad eccellere”

disse Novak Djokovic, allo US Open del 2012.

Al Mongodi la pensiamo nello stesso modo ed è per questo motivo che vogliamo insegnare ai nostri atleti quanto sia importante imparare, fin da giovani, che l’eccellenza non solo va cercata, ma anche e soprattutto allenata.

Ci teniamo ad accompagnare i nostri ragazzi nel loro percorso di crescita sportiva  e siamo, dunque, convinti che oltre all’aspetto tecnico e di preparazione atletica , sia molto importante introdurli anche al mondo della psicologia e della nutrizione.

Alla presentazione del nuovo anno accademico del Mongodi, la Dott.ssa Elena Uberti, Psicologa Clinica e dello Sport e la Dott.ssa Ilaria Lussana, Biologa-Nutrizionista, hanno esposto quali saranno gli OBIETTIVI della preparazione mentale e educazione alimentare:

  • ricercare le condizioni ottimali per esprimere al meglio le proprie potenzialità;
  • fornire un supporto mentale e alimentare mirato per le complessità del tennis;
  • promuovere il benessere psico-fisico;
  • migliorare la prestazione attraverso strategie e monitoraggi personalizzati

Come già ricordato, la performance sportiva si costruisce attraverso l’allenamento costante di tutte le componenti: tecnica – tattica – fisica – alimentare e mentale.

Ma perché affidarsi a psicologa e nutrizionista? Gli interventi di preparazione derivano da molteplici BISOGNI:

Cali motivazionali, difficoltà nella gestione delle emozioni, necessità di prevenire gli infortuni, gestione delle fasi di carico fisico-cognitivo e di recupero, problemi di concentrazione e attenzione, differente rendimento in allenamento e in partita, difficoltà all’interno del rapporto atleta/allenatore/genitore.

Collaborando con lo staff, i professionisti organizzeranno, dunque: incontri individuali per personalizzare il piano di lavoro e incontri in piccoli gruppi (min 6 – max 10 partecipanti).

L’intervento di entrambe le specialiste è a discrezione del genitore che potrà, in fase di iscrizione, scegliere se sposare il progetto per il proprio figlio, o meno.

Il percorso base prevede 5 incontri tematici con gli atleti e 2 riunioni con i genitori.

Saranno svolte alcune esercitazioni di tipo sia teorico che pratico il cui svolgimento si effettuerà tanto in aula, quanto sul campo da gioco.

Le adesioni avverranno tramite pre-iscrizione da effettuarsi entro il termine del mese.

Lo psicologo dello sport e il biologo-nutrizionista si rivolgono anche ai GENITORI per un supporto nella gestione del rapporto del figlio-atleta, attraverso incontri tematici.

Per informazioni e pre iscrizioni potete fare riferimento ad Alessandra Gandossi presso la struttura della Mongodi Tennis Academy.